Come si mangia all'INFERNO
I gironi infernali sono sicuramente tutti impegnativi…e da dove iniziare se non dai peccati di gola per una corretta preparazione alimentare?

Vi siete appena iscritti alla vostra prima Inferno?

O magari avete già preso parte in passato alla corsa più “diabolica” di sempre?

 

I gironi infernali sono sicuramente tutti impegnativi…e da dove iniziare se non dai peccati di gola per una corretta preparazione alimentare?

 

Vi siete mai chiesti cosa sarebbe meglio fare nei pasti dei giorni antecedenti la gara?

 

Vi lascio allora qualche spunto!

Sicuramente equilibrare tutti i pasti, senza far mancare, nei 15 giorni prima, tutti i nutrienti necessari: non carichiamo troppo la nostra dieta di grassi (niente cibi fritti o conditi di salse, niente carni troppo condite, niente grassi animali in eccesso).

 

Evitiamo di far “altalenare” la glicemia in modo repentino e frequente! Niente zuccheri raffinati, dolci industriali, pane e pasta raffinati…ma carichiamo le riserve di glicogeno muscolare con carboidrati “buoni”, e le nostre energie a lungo termine ne trarranno così gran beneficio!

Ottimi allora i cereali integrali, sia nelle colazioni e nei pasti principali, la frutta e la verdura di stagione il buon cioccolato negli spuntini prima degli allenamenti.

 

E via al rinforzo muscolare!

I mattoni proteici devono arrivare dalle carni magre, dal pesce, ricco di omega-3, quindi ottimo nella prevenzione degli infortuni, uova e latticini magri, come una ricotta di buona qualità che si può alternare ogni tanto come piatto freddo, o anche a colazione, la frutta secca, eccezionale fonte di minerali ed energia!

 

Vedremo nei prossimi giorni come equilibrare la nostra colazione TOP, in vista delle fiamme dell’Inferno!

A breve per i dettagli…e ci vediamo il 5 maggio, più in forma che mai!

 

Seguite Eleonora anche su Instagram: dietistaeleonoraorso (anche #dietistaeleonoraorso o #dietistachesiallena)
 
 
Eleonora Orso è dietista e si occupa di alimentazione, lavora nell'ambito della prevenzione e in campo sportivo collabora con alcuni Personal Trainer con cui partecipa da due anni alle Obstacle Race; già presente a Firenze nel 2016, sono pronta per Milano...5 maggio arriviamo!